Dichiarazioni: sanzioni al contribuente in caso di ritardo della presentazione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 14 giugno 2016



E' il contribuente che paga la sanzione in caso di ritardo della presentazione della dichiarazione, anche se è stata inviata da un intermediario. Tanto dice l'ordinanza n. 11832/2016 della Corte di Cassazione. La Suprema corte ha rilevato che in tema di sanzioni tributarie, il Dlgs 472/97, richiede la consapevolezza del contribuente sul comportamento sanzionato. A tal fine non è necessario che la condotta sia dolosa, poiché la legge sanziona anche la mera negligenza.