Dichiarazioni: il ravvedimento dei mancati versamenti trimestrali Iva

Nella dichiarazione Iva, in scadenza il prossimo 28 febbraio 2017, sarà possibile effettuare il ravvedimento operoso per gli omessi versamenti periodici che dovevano essere versati nel 2016. In caso di mancato pagamento entro questa data, questi importi non potranno essere inseriti tra quelli pagati del rigo VL29 del modello Iva 2017, con la conseguenza che aumenteranno il saldo Iva per l’anno 2016, sul quale si potrà comunque effettuare il ravvedimento operoso anche dopo l’invio del modello Iva annuale. L’aumento del saldo Iva 2016 avrà delle conseguenze importanti per i contribuenti trimestrali che dovranno determinare l’acconto Iva 2017: l’88% sarà calcolato, non sull’Iva dovuta per l’ultimo trimestre 2016, ma sul versamento effettuato o che avrebbero dovuto effettuare con la dichiarazione annuale Iva 2017, relativa al 2016.


Partecipa alla discussione sul forum.