Dichiarazioni: il quadro T e i correttivi anticrisi


Correttivi anticrisi solo per i contribuenti con lo stesso studio di settore per le annualità dal 2012 al 2015. Il quadro T del modello dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, da inviare entro il prossimo 30 settembre, consente di poter beneficiare del correttivo congiunturale e di quello legato all’indicatore “durata delle scorte”. Va compilato solo dai contribuenti che nelle tre annualità di riferimento (2012-2013-2014) hanno dichiarato, ai fini dei redditi, lo stesso codice attività o applicato il medesimo studio di settore rispetto all’anno 2015. L’applicazione dei correttivi anticrisi prevede che il contribuente indichi nei modelli degli studi di settore relativi all’annualità 2015 alcuni dati che opportunamente rielaborati dal software comportano la rimodulazione della stima dei ricavi o compensi operata da Gerico 2016.


Partecipa alla discussione sul forum.