DICHIARAZIONI 2009: dalle bozze degli studi di settore gli ambiti "sensibili" dei correttivi

Dalle bozze degli studi di settore si intravedono gli ambiti sensibili dei dati da inserire, e se la strada dei correttivi fosse preclusa c’è spazio alle giustificazioni del mancato adeguamento. Il quadro principale in cui operano i “giochi” è il quadro X; dall’incrocio dei dati inseriti in esso con gli altri dati ricavabili dalla tradizionale struttura degli studi, dipende l’applicazione ribassata della stima di Gerico. Se nonostante i correttivi il contribuente decide di non adeguarsi, è bene darne giustificazione nelle annotazioni. Si sottolinea l’affievolimento della forza probatoria degli studi 2009, affermata, anche, dalla Commissione di esperti che lo scorso 2 aprile ha dato il via libera agli studi di settore.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it