Dichiarazione IVA 2021: omessa o tardiva con ravvedimento operoso

di Angelo Facchini

Pubblicato il 23 luglio 2021

Secondo quanto previsto dagli articoli 2 e 8 del DPR n. 322/1998, la dichiarazione IVA presentata entro 90 giorni dalla scadenza ordinaria si considera valida, salva l’applicazione delle sanzioni. Per il corrente anno il ravvedimento operoso è possibile entro il 29 luglio. La sanzione ordinaria va dal 120 al 240% delle imposte non versate, con un minimo di 250 euro. Il ravvedimento operoso per presentazione entro il 29 luglio 2021 riduce la sanzione all’importo minimo di 25 euro.