Dichiarazione Imu/Tasi: c’è ancora tempo per rimediare

di Angelo Facchini

Pubblicato il 11 luglio 2016

L’omessa dichiarazione Imu/Tasi può essere ravveduta con penalità dimezzate entro il 30 luglio. A partire da quest'anno, debutta il nuovo termine del 30 luglio, valido per usufruire della sanzione ridotta del 5%. Non tutte le violazioni sono però regolarizzabili. Il caso più importante riguarda gli immobili merce delle imprese costruttrici. Tali unità, se non locate, sono totalmente esenti da Imu.