Dichiarazione IMU omessa: il ravvedimento

Per chi avesse omesso di presentare la dichiarazione IMU, o l’avesse sbagliata è tempo di ravvedimento. Le casistiche sono diverse: mancata presentazione della dichiarazione IMU entro i termini ordinari, regolarizzata entro i seguenti 90 giorni (dichiarazione tardiva); presentazione di una dichiarazione IMU infedele; mancata esibizione o trasmissione agli organi accertatori di atti e documenti utili ai fini dell’attività di accertamento. La dichiarazione si considera omessa se trasmessa oltre i 90 giorni dal termine ordinario per la presentazione. Per le dichiarazioni presentate tardivamente, ma entro i 90 giorni dalla scadenza ordinaria è possibile fruire del ravvedimento operoso versando una sanzione pari ad un decimo del minimo. Negli altri casi la sanzione varia dal 100 al 200% dell’imposta dovuta, con un minimo di 51 euro (dichiarazione omessa); dal 50 al 100% della maggiore imposta dovuta (dichiarazione infedele).


Partecipa alla discussione sul forum.