Determinato il contributo alla Finanza pubblica delle Province e Città Metropolitane


E’ stato perfezionato, il decreto interministeriale 29 maggio 2015, che determina il riparto del contributo alla finanza pubblica, pari a 60 milioni di euro per l’anno 2015, posto a carico delle città metropolitane e delle province.

Il provvedimento, nell’ambito delle politiche di c.d. “spending-review”, è previsto dall’articolo 19 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, che dopo il comma 150 dell’articolo 1 della legge 7 aprile 2014, n. 56, in materia di riorganizzazione delle province, ha aggiunto il comma 150-bis, prevedendo che le città metropolitane e le province, ai fini del coordinamento della finanza pubblica e per la riduzione dei costi della politica, debbano assicurare un contributo pari a 100 milioni di euro per l’anno 2014, a 60 milioni di euro per l’anno 2015 ed a 69 milioni di euro per l’anno 2016, in considerazione sia del progressivo venir meno delle elezioni provinciali che per la gratuità delle attività svolte dai componenti degli organi delle province.


Partecipa alla discussione sul forum.