DETASSAZIONE DEGLI STRAORDINARI: autodichiarazione necessaria


Dopo le circolari 47 e 48 del 2010, abbiamo già dato notizia, per gli straordinari si apre la strada all’applicazione del regime di imposta più favorevole. Pur se il legislatore ha inteso escludere per il 2009 e 2010 la detassazione, è ritenuto possibile avvalersi dell’agevolazione, sempre che si tratti di prestazioni di lavoro straordinario che hanno determinato un “risultato utile per il conseguimento di elementi di competitività e redditività legati all’andamento economico dell’impresa”. E’ necessaria, al fine, un’autodichiarazione del datore di lavoro che dimostri la presenza del collegamento tra straordinario e redditività dell’impresa, oppure una comunicazione inviata al lavoratore (con la motivazione della somma corrisposta). L’interpretazione retroagisce anche per il passato; laddove non è presente la dichiarazione, si potrà preparare l’autocertificazione da tenere agli atti; questo vale sia per lo straordinario sia per altre somme considerate incentivanti (lavoro notturno compreso).


Partecipa alla discussione sul forum.