Decreto semplificazioni: novità in materia di ratei e risconti

Il Decreto semplificazioni ha chiarito che gli imprenditori in contabilità semplificata, in deroga al criterio della competenza, possono non rilevare ratei o risconti su costi di importo non superiore a mille euro, relativi a contratti con corrispettivi periodici attinenti spese di competenza di due periodi di imposta. Non sono compresi in tale disposizione i costi per le prestazioni di servizi di competenza di un unico periodo d’imposta, quand’anche il documento probatorio sia ricevuto in un periodo d’imposta differente rispetto a quello di maturazione dei corrispettivi. Le nuove norme trovano applicazione a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2011.


Partecipa alla discussione sul forum.