Decreto Energia: rivalutazioni fino al 15 novembre 2022

di Angelo Facchini

Pubblicato il 9 maggio 2022

Il decreto energia, convertito in legge, ha prorogato dal 15 giugno 2022 al 15 novembre 2022 il termine per rivalutare il costo fiscale dei terreni, sia edificabili sia con destinazione agricola, e delle partecipazioni (titoli, quote e diritti) non negoziate in mercati regolamentati posseduti alla data del 1° gennaio 2022. Chi vorrà “approfittare” della possibilità deve far predisporre una perizia giurata di stima da un professionista abilitato che determini il nuovo valore del bene e versare l’imposta sostitutiva calcolata su quel valore, per l’intero suo ammontare oppure in tre rate di pari importo, la prima scadente il 15 novembre.