Decreto di Bilancio 2019: modifiche al “bonus ricerca e sviluppo”

di Angelo Facchini

Pubblicato il 28 novembre 2018

Il Ddl di Bilancio 2019 apporta modifiche al credito d’imposta per spese di ricerca e sviluppo. Scende la quota agevolabile dal 50 al 25%; si riduce il massimo importo annualmente concedibile a ciascuna impresa, da 20 a 10 milioni; viene richiesto un maggior dettaglio riguardante le spese agevolabili; vengono introdotti adempimenti documentali per la spettanza e l’utilizzabilità del credito d’imposta.