Decreto Destinazione Italia: cosa cambia per l’affidamento del servizio gas


La conversione in legge del Dl 145/2013 c.d. Destinazione Italia, porta significative novità in materia di gare d’ambito per l’affidamento in concessione della distribuzione del gas naturale: a proroga di quattro mesi per effettuare le gare nei Comuni appartenenti ai primi tre gruppi di ambiti; la modifica della la procedura relativa alla determinazione del valore di rimborso al gestore uscente prima legata alla RAB, nel caso in cui le convenzioni non contengano elementi, adesso ancorata invece alle linee guida del Ministero dello sviluppo nonché l’importante introduzione di un meccanismo, regolato dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, per anticipare ai Comuni stazioni appaltanti i previsti oneri di gara


Partecipa alla discussione sul forum.