Decreto crescita: la mini-Ires

di Angelo Facchini

Pubblicato il 6 maggio 2019



Il decreto crescita rivede la mini Ires 2019. Il nuovo sistema di agevolazioni previsto per le società, in vigore dal 1° gennaio viene abrogato: dal 1° maggio sono entrate in vigore le nuove disposizioni. Si ritorna alle regole precedenti la legge di bilancio 2019. Pertanto, al reddito d'impresa delle società e degli enti, fino a concorrenza dell'importo riferito agli utili di esercizio accantonati a riserve diverse da quelle di utili non disponibili, e nei limiti del patrimonio netto, sconta un'aliquota ridotta di 3,5 punti per il periodo d'imposta successivo a quello in corso del 2018, e per i due successivi rispettivamente 1,5, 2,5 e 3 punti percentuali.