Decreto Crescita e lavoro


Il Decreto Crescita 2.0 all’articolo 28 prevede per le start-up nuove disposizioni contrattuali per il lavoro subordinato. Le imprese potranno instaurare rapporti di lavoro subordinato flessibili, soprattutto nella fase di avvio dell’attività di impresa. In particolare sarà possibile stipulare contratti di lavoro a tempo determinato con una durata variabile tra un minimo di 6 mesi e un massimo di 36 mesi, con possibilità di rinnovi senza soluzione di continuità, prorogabili ulteriormente una sola volta fino al termine di applicazione della normativa specifica per le start-up (48 mesi). Decorsi i termini detti, il contratto diventa a tempo indeterminato senza che la continuazione possa avvenire in fattispecie di lavoro subordinato diverse o in modo fintamente autonomo.


Partecipa alla discussione sul forum.