Dazi e diritti doganali: pubblicata la Nomenclatura Combinata per il 2012


E’ stata pubblicata (in G.U.U.E. n. L282 del 28 ottobre 2011) la versione completa e aggiornata della “nomenclatura combinata” delle merci, adottata dalla Commissione europea con il regolamento CE n. 1006/2011 del 27 settembre 2011. In particolare, il regolamento dispone, a partire dal 1° gennaio 2012, la sostituzione dell’allegato I del regolamento (CEE) n. 2658/87 del 23 luglio 1987, che ha istituito una nomenclatura delle merci che risponde, nel contempo, alle esigenze della tariffa doganale comune, delle statistiche del commercio estero della Comunità e di altre politiche comunitarie relative all’importazione o all’esportazione delle merci. Come emerge dai “considerando” del nuovo regolamento, l’obiettivo dell’intervento normativo consiste nel modernizzare la nomenclatura combinata e adeguarne la struttura per “tenere conto delle modifiche dei requisiti in materia di statistiche e di politica commerciale, delle modifiche introdotte per ottemperare ad impegni internazionali, degli sviluppi tecnologici e commerciali, dei cambiamenti introdotti nella nomenclatura del sistema armonizzato ai sensi della raccomandazione del 26 giugno 2009 del Consiglio di cooperazione doganale e delle relative conseguenze, nonché della necessità di adeguare o chiarire i testi”.


Partecipa alla discussione sul forum.

Dazi e diritti doganali: pubblicata la Nomenclatura Combinata per il 2012


E’ stata pubblicata (in G.U.U.E. n. L282 del 28 ottobre 2011) la versione completa e aggiornata della “nomenclatura combinata” delle merci, adottata dalla Commissione europea con il regolamento CE n. 1006/2011 del 27 settembre 2011. In particolare, il regolamento dispone, a partire dal 1° gennaio 2012, la sostituzione dell’allegato I del regolamento (CEE) n. 2658/87 del 23 luglio 1987, che ha istituito una nomenclatura delle merci che risponde, nel contempo, alle esigenze della tariffa doganale comune, delle statistiche del commercio estero della Comunità e di altre politiche comunitarie relative all’importazione o all’esportazione delle merci. Come emerge dai “considerando” del nuovo regolamento, l’obiettivo dell’intervento normativo consiste nel modernizzare la nomenclatura combinata e adeguarne la struttura per “tenere conto delle modifiche dei requisiti in materia di statistiche e di politica commerciale, delle modifiche introdotte per ottemperare ad impegni internazionali, degli sviluppi tecnologici e commerciali, dei cambiamenti introdotti nella nomenclatura del sistema armonizzato ai sensi della raccomandazione del 26 giugno 2009 del Consiglio di cooperazione doganale e delle relative conseguenze, nonché della necessità di adeguare o chiarire i testi”.


Partecipa alla discussione sul forum.