Dal 2012 le società non operative pagheranno un’Ires più cara


Il Dl 138/2011 ha rincarato la percentuale Ires dovuta dalle società non operative. Dal 2012, infatti, l’aliquota dovuta dai soggetti indicati all’art. 30, comma 1 della legge 724/1994 subirà una maggiorazione di 10,5 punti percentuali diventando del 38% (27,5% + 10,5%). La maggiorazione non riguarda i redditi attribuiti ai soci persone fisiche dalle società di persone di comodo che continueranno ad essere assoggettati all’Irpef in base delle ordinarie aliquote progressive. Fa eccezione il caso della società di persone non operativa partecipata da una di capitale operativa; nella fattispecie la quota reddito imputata per trasparenza sopporterà l’aliquota Ires del 38%.


Partecipa alla discussione sul forum.

Dal 2012 le società non operative pagheranno un’Ires più cara


Il Dl 138/2011 ha rincarato la percentuale Ires dovuta dalle società non operative. Dal 2012, infatti, l’aliquota dovuta dai soggetti indicati all’art. 30, comma 1 della legge 724/1994 subirà una maggiorazione di 10,5 punti percentuali diventando del 38% (27,5% + 10,5%). La maggiorazione non riguarda i redditi attribuiti ai soci persone fisiche dalle società di persone di comodo che continueranno ad essere assoggettati all’Irpef in base delle ordinarie aliquote progressive. Fa eccezione il caso della società di persone non operativa partecipata da una di capitale operativa; nella fattispecie la quota reddito imputata per trasparenza sopporterà l’aliquota Ires del 38%.


Partecipa alla discussione sul forum.