CU tardive: chiarimenti delle Entrate

di Angelo Facchini

Pubblicato il 30 marzo 2018



Nella circolare 5/E del 29 marzo 2018, l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti e istruzioni per la corretta imposizione fiscale dei premi di risultato concessi ai lavoratori dipendenti. L’Agenzia ha dichiarato che nessuna sanzione sarà comminata in caso di trasmissione tardiva della CU se il ritardo è dovuto alla necessità di applicare correttamente su queste somme l’imposta sostitutiva al 10%, visto che è stato possibile verificare la spettanza dell’agevolazione solo successivamente ai termini ordinari di invio delle Certificazioni Uniche.