CTR: è impugnabile l'atto di definizione PVC emesso dall'Agenzia delle Entrate

 

Secondo la recente sentenza della CTR di Torino (sent. n. 131/1/2016), riguardo l’adesione al contenuto integrale del processo verbale di constatazione (Pvc), è impugnabile l’atto di definizione emesso dall’Agenzia delle Entrate anche se l’art. 2 del Dl n. 218/1997 dispone che l’accertamento definito con adesione non è soggetto a impugnazione

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it