Corte di cassazione: tributi armonizzati e avviso di accertamento ante tempus

Corte di cassazione: tributi armonizzati e avviso di accertamento ante tempus

In tema di tributi “armonizzati” è nullo l’avviso di accertamento emesso senza aver rispettato il termine di 60 gg concesso al contribuente per comunicare osservazioni e richieste agli uffici impositori dopo il rilascio della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni da parte degli organi di controllo, solo se il contribuente fornisce specifica enunciazione delle motivazioni concrete, non strumentali o dilatorie che avrebbe potuto far valere in sede amministrativa se il termine dei 60 gg fosse stato rispettato (ordinanza n. 2873 del 6.2.2018).

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it