Corte di Cassazione: imposta di registro sulle cessioni di quote societarie

Nell’ipotesi in cui due soci cedano a un terzo, contestualmente, parte della loro partecipazione sociale, configurandosi un’ipotesi di collegamento negoziale, l’imposta di registro è dovuta su ciascun singolo trasferimento. Le distinte disposizioni, che solo per motivi di tecnica redazionale dell’atto sono contenute in un unico documento, conservano una propria e autonoma rilevanza giuridica. Tanto asserisce l’ordinanza n. 23518 del 5 novembre 2014 della Corte di Cassazione.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it