Corte di Cassazione: imposta di registro immobili di lusso


In tema di imposta di registro, per i trasferimenti immobiliari antecedenti al 1° gennaio 2014, i presupposti della revoca dell’agevolazione prima casa, per gli immobili considerati di lusso sulla base dei parametri stabiliti dal Dm 2 agosto 1969, permangono anche alla luce dello “jus superveniens” previsto dall’art. 10, primo co, lettera a), del Dl n. 23/2011. Il nuovo regime trova applicazione ai trasferimenti imponibili realizzati successivamente al 1° gennaio 2014. Lo “jus superveniens” induce al parziale accoglimento dei ricorsi limitatamente alla non debenza delle sanzioni irrogate e tale soluzione interpretativa di favore può essere attuata anche d’ufficio in ogni ordine e grado del giudizio, quindi, anche in sede di legittimità (Corte di cassazione – sentenze nn. 3360, 3361 e 3362 dell’8 febbraio 2017).


Partecipa alla discussione sul forum.