Corte di Cassazione: è nullo il redditometro in caso di contrazione di un mutuo

La Corte di cassazione, con l’ordinanza n. 11082 del 5 maggio 2017, ha stabilito che è nullo l’accertamento con redditometro quando gli acquisti vengono fatti a seguito della contrazione di un mutuo, a tal fine si possono considerare come elementi di capacità contributiva nemmeno i ratei di mutuo pagati nell’anno di imposta considerato.


Partecipa alla discussione sul forum.