Corte di Cassazione: annullata condanna a carico di un imprenditore che non aveva versato le ritenute previdenziali

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 31930 del 22 luglio 2015, ha annullato con rinvio la condanna pronunciata dalla Corte d’Appello di Genova a carico di un manager che non aveva versato le ritenute previdenziali. L’azienda aveva subito un’improvvisa e grave crisi di liquidità, a fronte della quale l’imputato aveva preferito privilegiare il pagamento delle retribuzioni e dei debiti verso le banche, e aveva rinviato il versamento di quanto dovuto all’Erario.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it