Controlli formali: c’è tempo fino alla fine di settembre

Prolungati i tempi entro i quali trasmettere la documentazione richiesta a luglio a seguito del 36-ter. Il prolungamento è stato richiesto dagli intermediari che hanno manifestato il disagio per la concomitanza di più comunicazioni a cui rispondere. Il riferimento è ai tre recenti provvedimenti emanati dall’Agenzia delle Entrate, in attuazione a quanto disposto dalla legge di stabilità 2015 per consentire ai contribuenti di spiegare anomalie rilevate dal Fisco o per ravvedersi usufruendo di sanzioni ridotte, prima dell’atto formale di liquidazione. Sono diversi i canali per comunicare con gli uffici finanziari. I contribuenti possono scegliere il dialogo diretto attraverso il telefono, per posta elettronica o secondo le modalità specifiche indicate nelle comunicazioni di anomalia o, ancora, rivolgendosi agli intermediari incaricati della trasmissione delle dichiarazioni.


Partecipa alla discussione sul forum.