Controlli fiscali: la selezione dei contribuenti

L’Agenzia delle entrate ha resi noti i criteri di selezione dei contribuenti da sottoporre a controllo fiscale. L’operazione rientra nel programma “lotta all’evasione”, e prevede blitz come i recenti fatti a Cortina e Milano e strumenti informatici più raffinati come il redditometro e lo spesometro, e il controllo delle movimentazioni bancarie. Il nuovo redditometro questo arriverà entro giugno. Secondo quanto annunciato sarà basato sull’analisi di oltre 100 voci di spesa e servirà a risalire al reddito, in base alla capacità di spesa del contribuente. Si terrà conto del possesso di barche, auto di grossa cilindrata, cavalli da corsa, viaggi di lusso e visite alle spa di lusso. Segnalate anche le iscrizioni dei figli alle scuole private e le assicurazione vita. In attesa del nuovo redditometro si ricorrerà alla “lista Tau”, una lista che seleziona i contribuenti a rischio evasione unificando i dati relativi agli immobili e quelli relativi alle automobili. Per queste ultime sembrerebbe caduto il limite minimo di cilindrata a partire dal quale il contribuente sale all’attenzione del Fisco.


Partecipa alla discussione sul forum.