Contribuzione: per gli artigiani conta l’esercizio dell’attività

Per gli artigiani, ai fini dell’assoggettamento alla contribuzione obbligatoria, vale l’effettivo esercizio dell’attività svolta e non l’iscrizione all’Albo delle imprese artigiane, lo comunica l’INPS con la circolare n. 80 dell’8 giugno 2012. Con precisione, per l’avvio di un’impresa artigiana l’Istituto chiarisce che l’iscrizione alla gestione contributiva scatta subito, non appena l’interessato presenti tramite ComUnica la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti tecnico-professionali; non occorre l’effettivo accertamento di sussistenza di detti requisiti. L’obbligo contributivo permarrà anche se si dovesse verificare la carenza ex post rilevata  dagli Organismi regionali competenti.


Partecipa alla discussione sul forum.