Contributo unificato per i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica

Contributo unificato per i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica

Con la Circolare 22.12.2017, n. 29/E l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulle modalità di pagamento del contributo unificato per i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica notificati dal 7.7.2011, di cui alla lett. e) del co. 6-bis dell’art. 13, D.P.R. 30.5.2002, n. 115, e sull’eventuale attività di recupero in caso di mancata regolarizzazione del versamento. Il contributo unificato è dovuto nella misura di € 650 con riferimento ai ricorsi straordinari notificati dopo l’1.1.2013, mentre per quelli notificati in data antecedente, e nello specifico per i ricorsi notificati dal 7.7.2011, esso è dovuto nella misura di € 600. Esso va versato, ai sensi del D.M. 27.6.2017, utilizzando il Mod. F24 esclusivamente in via telematica, con riguardo ai ricorsi straordinari notificati dall’1.11.2017. Per il periodo precedente continuano ad applicarsi le modalità di cui all’art. 192, co. 1, D.P.R. 115/2002. In caso di omesso o insufficiente versamento del contributo unificato, è prevista la notifica da parte dell’Ufficio di un invito al pagamento entro 30 giorni dal deposito dell’atto cui si collega il pagamento (termine ordinatorio).

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it