Contratto di somministrazione: una generica trasforma il rapporto

di Redazione

Pubblicato il 21 giugno 2013



L’indicazione di una causale generica nell’instaurazione di un contratto di somministrazione fa trasformare il contratto in tempo indeterminato con l'impresa utilizzatrice. Per poter utilizzare il contratto di somministrazione a tempo determinato è necessario che sussistano precise ragioni tecniche, produttive, organizzative o sostitutive, e che siano chiaramente enunciate nel contratto di fornitura tra l'agenzia per il lavoro e l'impresa utilizzatrice. Lo hanno stabilito due sentenze della Corte di Cassazione: la n. 10560 del 7 maggio e la n. 11411 del 13 maggio scorso.