Contratto a progetto: tassativa l’indicazione di tutti gli elementi che caratterizzano la collaborazione


Il Dl n. 76/2013, ora all’esame del Senato, ha cambiato alcune regole per l’applicazione del contratto a progetto. In particolare sono state modificate nuovamente le disposizioni previste dagli articoli 61 e seguenti del Dl n. 276/2003. Le novità interessano la forma del contratto, che originariamente doveva contenere, ai fini della prova, alcuni elementi fra cui la descrizione del progetto con individuazione del suo contenuto caratterizzante e del risultato finale che si intende conseguire, la durata e il corrispettivo pattuito. Ora, sopprimendo l’inciso “ai fini della prova”, l’elencazione degli elementi che il contratto deve contenere diventa tassativa.


Partecipa alla discussione sul forum.