Conti corrente sotto la lente del fisco dal 31 ottobre


Entro domani le banche e gli altri intermediari finanziari dovranno comunicare all’anagrafe tributaria le informazioni e i numeri rilevanti della propria clientela su saldi e movimenti di conti correnti, carte di credito e debito, dossier titoli, certificati di deposito, gestioni individuali e collettive (fondi), rapporti fiduciari, cassette di sicurezza, acquisti e vendite di oro e di metalli preziosi, garanzie e polizze assicurative dal 2011. La trasmissione dei dati avverrà attraverso il Sid (sistema di interscambio dati), un nuovo canale di comunicazione.


Partecipa alla discussione sul forum.