Contenzioso: via libera alla chiusura delle liti pendenti ultradecennali


Con la circolare n. 39/E del 2 ottobre 2012 l’Agenzia delle Entrate comunica della possibilità di chiusura delle liti pendenti da oltre un decennio presso le Commissioni Tributarie Centrali. Queste le casistiche elencate nel documento rientranti nella definizione:  decisione di primo grado totalmente sfavorevole all’Amministrazione Finanziaria, confermata in secondo grado; decisione di primo grado parzialmente sfavorevole all’Amministrazione Finanziaria, confermata in secondo grado. Non sono definibili le controversie pendenti se: la decisione di primo grado totalmente sfavorevole all’Amministrazione Finanziaria sia stata riformata dal giudice di secondo grado con una pronuncia totalmente o parzialmente favorevole alla stessa; la decisione di primo grado parzialmente sfavorevole all’Amministrazione Finanziaria sia stata riformata dal giudice di secondo grado con una pronuncia totalmente favorevole alla stessa; la decisione di primo grado parzialmente sfavorevole all’Amministrazione Finanziaria sia stata riformata dal giudice di secondo grado con una pronuncia totalmente sfavorevole alla stessa; la decisione di primo grado parzialmente sfavorevole all’Amministrazione Finanziaria non sia stata esattamente confermata dal giudice di secondo grado. Per concludere, al fine di accedere alla definizione è necessario che la controversia sia originata da un ricorso introduttivo del giudizio iscritto a ruolo entro la data del 25 maggio 2000; parte in giudizio sia l’Amministrazione Finanziaria ovvero l’agente della riscossione; la controversia sia pendente alla data del 26 maggio 2010; la controversia non abbia a oggetto istanze di rimborso ovvero la mera spettanza di un’agevolazione.


Partecipa alla discussione sul forum.