Contabilità: passaggi necessari per il forfait

Per passare al forfait è necessario gestire l’operazione nella dichiarazione Iva e in Unico 2016. Il passaggio dal primo gennaio 2016 al regime forfettario per le partite Iva che hanno un’attività in corso, richiede particolare attenzione nel gestire gli adempimenti che servono a transitare dal regime ordinario-semplificato a quello agevolato. Secondo i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle entrate nel corso di Telefisco 2016 sulle modifiche varate con la legge di Stabilità (legge 208/2015), e come precisato dalla circolare 6/E/2015, la scelta del regime agevolato può avvenire, a partire dal 1° gennaio 2016, senza la necessità di darne alcuna comunicazione preventiva (con il modello AA9/12). Tuttavia, per dare evidenza al “comportamento concludente”, si dovrà compilare, nella prossima dichiarazione Iva 2016, il rigo VA14, e se sussistenti requisiti, si dovrà procedere anche con la rettifica della detrazione prevista dall’articolo 19 bis2 del Dpr 633/72 direttamente al rigo VF56.


Partecipa alla discussione sul forum.