CONTABILITA’: i chiarimenti delle Entrate sulle rivalutazioni dei beni

di Redazione

Pubblicato il 16 marzo 2009

L’Agenzia delle Entrate con la circolare 8/E fornisce chiarimenti in merito alla rivalutazione dei beni d’impresa. In particolare, in materia di rivalutazione di immobili, viene confermato che l’adeguamento può avere valenza anche solo civilistica; di conseguenza, i maggiori ammortamenti saranno indeducibili ai fini Irap e Ires. I requisiti vanno verificati nell’esercizio 2008, ma anche al termine dell’esercizio precedente, il 2007. Così facendo, non sarà rivalutato l’immobile iscritto come bene merce nel bilancio 2007, se lo stesso venga riclassificato come immobilizzazione nell’esercizio successivo. Circa, poi, il periodo di sospensione dell’affrancamento, rientrano tra le operazioni di vendita, rilevanti dall’esercizio 2014, quelle di lease-back; in questo caso spetterà un credito d’imposta pari alla sostitutiva versata.