Contabilità: adempimenti di fine anno


La fine dell’anno porta con se il termine ultimo per la stampa dei libri contabili per i soggetti con esercizio coincidente all’anno solare. La normativa prevede che i libri contabili tenuti con sistemi meccanografici siano stampati entro tre mesi dal termine di presentazione della dichiarazione dei redditi annuale. Quindi, per l’esercizio 2015, il termine di riferimento è il 30 settembre; pertanto la stampa dei libri 2015 dovrà avvenire entro e non oltre il 30 dicembre 2016. I libri  che devono essere stampati sono: registri Iva; libro giornale e libro inventari. L’imposta di bollo dovrà essere assolta prima di porre in uso il registro, quindi le marche da bollo dovranno essere applicate ed annullate prima di utilizzare la prima pagina di ciascun blocco di 100 pagine. In alternativa si ricorda che il versamento di quanto dovuto a titolo di imposta di bollo potrà essere assolto mediante versamento con modello F24, sempre entro il 30 dicembre, se la contabilità è tenuta con strumenti meccanografici. Il libro dei cespiti differisce in tema di scadenze, perché deve essere aggiornato entro il termine della presentazione della dichiarazione dei redditi, ovvero, 30 settembre. In ogni caso il registro meccanografico potrà anche essere stampato entro il 30 dicembre, ma nel termine intercorrente tra il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi (30 settembre) ed il termine ultimo per la stampa (30 dicembre) il contribuente risulterà in regola se, in caso di verifica, sarà in grado di dimostrare che i dati contabili erano comunque aggiornati e stampabili immediatamente, a semplice richiesta dell’organo verificatore.


Partecipa alla discussione sul forum.