CONDONO AGRICOLO: la sanatoria è prorogata

Ieri sarebbe stato l’ultimo giorno utile per saldare i debiti previdenziali agricoli. L’obiettivo minimo di incasso non è stato raggiunto, di fronte un credito INPS rilevato dalle banche di circa 6miliardi, a fine serata di ieri risultavano incassati solo 180 milioni, contro i 580 richiesti per concludere la sanatoria. Per cui, gli agricoltori che manifestano la volontà di sanare i propri debiti avranno ancora una settimana di tempo. Il contratto richiede un tetto minimo di 2miliardi, che consente di mettersi in regola versando il 30% di interessi e sanzioni.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it