Conciliazione obbligatoria per cause sotto i 20mila

Mediazione obbligatoria per tutte le controversie di valore non superiore a 20.000 euro, e non soltanto per i soli atti emessi dall’Agenzia delle Entrate. Viene introdotta la conciliazione anche in secondo grado, beneficiando della riduzione delle sanzioni al 40% del minimo previsto. Tra le altre novità inserite nel decreto di riforma del contenzioso tributario, viene prevista la sospensione della sentenza da parte del contribuente e dall’amministrazione ove ricorrano gravi e fondati motivi; al contribuente sarà concessa la possibilità di richiedere la sospensione dell’atto originariamente impugnato ove ricorrano danni gravi e irreparabili nell’ipotesi di pagamento.


Partecipa alla discussione sul forum.