Comunicazioni Iva: sanzioni e ravvedimento


L’omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche è punita con la sanzione amministrativa da 500 a 2.000 euro. Tali importi sono ridotti alla metà se la trasmissione è effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza o se, nello stesso termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati. Secondo la “FAQ n. 14”, pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 26 maggio 2017 la sostituzione, dopo la scadenza ordinaria ed entro i 15 giorni successivi, è punita con la sanzione amministrativa da 250 a 1.000 euro, mentre se la correzione viene spedita successivamente la sanzione amministrativa va da 500 a 2.000 euro.


Partecipa alla discussione sul forum.