COMUNICAZIONI DATI IVA: il 28 febbraio scadono i termini!

Entro il 28 sera i contribuenti titolari di partita IVA con V.A. superiore ad €. 25.822,84 devono presentare, autonomamente o tramite intermediario abilitato, la comunicazione dati annuali IVA. E’ utile sapere che per i ritardatari non esiste un ravvedimento operoso. Trattandosi di una semplice comunicazione non è applicabile la sanzione prevista per omessa o infedele dichiarazione, nonchè le disposizioni sul ravvedimento spontaneo, bensì la sanzione da 258 a 2.065 €., come recita l’art. 11 del D.L. 471/97.


Partecipa alla discussione sul forum.