Comunicazione dati Iva flessibile

di Angelo Facchini

Pubblicato il 26 maggio 2017



Nessun obbligo di comunicazione per le liquidazioni Iva a zero ad eccezione dei casi in cui sia necessario riportare un credito precedente. È questa la posizione che sta maturando in Amministrazione, anche se non è stata ancora ufficializzata in un documento di prassi. Una posizione che servirebbe a sciogliere il dubbio sollevato da più professionisti e imprese a causa dell'assenza di indicazioni al riguardo nelle istruzioni alla compilazione del modello. In assenza di operazioni attive e passive effettuate nel trimestre di riferimento, non sussiste pertanto alcun obbligo di invio della comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva, fatta salva l'ipotesi in cui occorra dare evidenza del riporto di un credito proveniente dall'anno e/o periodo precedente.