Compensazioni con i crediti della Pa


Presto la compensazione dei crediti certificati con i debiti erariali. Sarà possibile solo per le somme dovute e iscritte a ruolo entro il 30 aprile 2012. Il Governo ha illustrato il decreto che sbloccherà i crediti delle Pa a favore delle aziende interessate. Si attende la sua pubblicazione. Le imprese interessate possono scaricare il modulo per la certificazione e inviarlo all’amministrazione debitrice allegando: le fatture, una dichiarazione in cui si chiede l’eventuale compensazione, l’impegno a non attivare procedimenti giudiziari fino alla data del pagamento. La risposta del debitore deve essere data entro 60 gg., dopodiché,  su nuova istanza del creditore, si procede alla nomina di un commissario ad acta. La risposta dell’Amministrazione, circa la compensazione, deve essere data entro 10 gg. Per i crediti oltre i 10.000 euro le Amministrazioni dovranno verificare eventuali posizioni debitorie del creditore con cartelle esattoriali non pagate. In caso di inadempienze accertate, la certificazione ne darà atto e sarà “resa al lordo delle somme ancora dovute”.

 


Partecipa alla discussione sul forum.