Commercio: il requisito professionale per il commercio al dettaglio e la somministrazione di alimenti e bevande

Il MISE, con la risoluzione n. 8406/2014, ha chiarito che in assenza di documentazione che attesti l’effettivo svolgimento di mansioni attinenti la somministrazione di alimenti e bevande, non può essere riconosciuta la sussistenza del requisito professionale per l’attività in oggetto.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it