COMMERCIALISTI: verso la tariffa unica

E’ stato depositato il parere positivo del Consiglio di stato sulla nuova tariffa unificata dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. Viene riconosciuto
che si è provveduto alla trasformazione in euro dei precedenti parametri monetari delle tariffe espressi in lire, nel rispetto dei criteri di conversione senza ulteriori arrotondamenti. Riscontra parere negativo, invece, l’introduzione di un compenso forfetario del 12,5% dell’importo degli onorari spettanti a fronte delle spese generali di studio, in assenza di un tetto massimo a tutela del cliente. Il rischio è quello che, per importi in parcella medio-bassi, tale forfait risulti un aggravio troppo oneroso. In relazione alla facoltà, per il professionista, di adire il Consiglio dell’Ordine per vedersi riconosciuti onorari equi, in caso di disaccordo col cliente, è introdotta una clausola di salvaguardia che vuole necessariamente la convocazione del cliente in sede di rilascio del parere di liquidazione. Resta solo da attendere il parere del ministero della Giustizia che uscirà via decreto ministeriale da pubblicare in Gazzetta ufficiale.


Partecipa alla discussione sul forum.