Commercialisti con studi aggregati: la proposta del presidente del sindacato Unico

Il presidente del sindato Unico (Unione italiana dei commercialisti), Domenico Posca, ha avanzato proposta di aggregazione degli studi dei commercialisti, mediante la concessione di un credito d’imposta, al fine di imprimere una incisiva riduzione al numero degli esercenti individuali, che calerebbero dagli oltre 100 mila attuali a strutture con almeno dieci professionisti ciascuna. Il restyling avrebbe riflessi positivi anche per la clientela, giacché si potrebbe arrivare a strutture specializzate e una presenza più efficace sul mercato. Sull’ipotesi di agevolazioni fiscali per la riduzione degli studi, il viceministro all’economia Enrico Morando ha replicato che se ne discuterà: tutto quanto è in grado di “ottimizzare l’efficienza in attività di servizio come quelle di cui i commercialisti sono protagonisti è da incoraggiare”.


Partecipa alla discussione sul forum.