Come cambierà l’IMU su case, terreni, imprese


Via l’IMU sulla prima casa e sugli immobili invenduti. Il decreto appena approvato prevede l’abolizione in tre passaggi: la cancellazione della rata di giugno (già sospesa) sulla prima casa, lo stop alla rata di dicembre con la futura legge di stabilità, il passaggio alla service tax dal 2014. Tale operazione scatterà subito per le abitazioni principali, per i terreni agricoli e le case rurali. La futura service tax comunale sarà una tassa unica che si muoverà su un doppio binario (gestione dei rifiuti urbani e copertura dei servizi indivisibili) con un meccanismo da definire sempre con la prossima legge di stabilità. Si riferisce in questa stessa sede la riduzione della cedolare secca sugli immobili concessi in locazione a canone concordato. La tassa scenderà dal 19 al 15 per cento. Ritorno al passato, invece, per l’IRPEF su case sfitte a disposizione ma solo nella misura del 50% anche ai fini delle addizionali.


Partecipa alla discussione sul forum.