Colf e badanti: nessuna tassa per il licenziamento

Il Ministero chiarisce sulla “tassa” per il licenziamento di colf e badanti. L’imposizione, di cui comma 31 dell’articolo 2 della legge 92/2012, si applica solo alle imprese e non alle famiglie. Pertanto, nessun contributo una tantum è dovuto da chi (famiglie) licenzia la colf, la baby sitter o la badante.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it