CIRCOLARI MINISTERIALI: conservazione elettronica di documenti contabili

La risoluzione n. 14 del 21 gennaio 2008 – Agenzia delle Entrate – fornisce precisazioni
in merito alla conservazione sostitutiva di fatture elettroniche. La memorizzazione
può avvenire su qualsiasi supporto che garantisca la leggibilità nel tempo, rispetti l’ordine cronologico per ogni periodo d’imposta, e permetta le funzioni di ricerca ed estrazione delle
informazioni dagli archivi informatici, quali denominazione, codice fiscale, partita Iva, data. La firma elettronica qualificata e la marca temporale vanno apportate non sul singolo documento
prima della sua memorizzazione, ma al termine del processo di conservazione. E’, altresì, necessario procedere alla materializzazione su supporto fisico, e alla successiva acquisizione dell’immagine, sia dei documenti analogici ricevuti con modalità informatiche, che dei documenti contabili scambiati tra clienti e fornitori tramite sistemi EDI e poi trasmessi alla società fornitrice di sistemi digitali tramite sistemi non EDI.


Partecipa alla discussione sul forum.