CHIARIMENTI MINISTERIALI: incentivi per le ritrutturazioni edilizie

In seno alla disciplina delle ristrutturazioni edilizie e gli interventi finalizzati al risparmio energetico, si registra che la manodopera da indicare in fattura con aliquota Iva al 10%, non è subordinata all’esposizione separata dalle materie prime utilizzate, a meno che non si intende beneficiare della detrazione del 36% o del 55%. L’art. 1, co. 18, L. 244/2007, nel prorogare l’Iva agevolata sulle manutenzioni non richiede più, diversamente da quanto stabilito per le operazioni effettuate nel periodo d’imposta 2007, che il costo della relativa manodopera sia evidenziato in fattura. Per quanto attiene la detrazione del 55%, la sua rateazione da 3 a 10 anni non può essere utilizzata anche da chi ha effettuato le spese nel 2007: infatti, la disposizione di cui all’art. 1 co. 20, lett. b), L. 244/2007, ha efficacia a partire dall’1.1.2008 e non è suscettibile di un’applicazione retroattiva.


Partecipa alla discussione sul forum.