Chiarimenti INPS sul rimborso della contribuzione per lavoro domestico


Dal prossimo mese di gennaio 2012 partirà la procedura informatizzata volta alla gestione delle differenze contributive dei lavoratori domestici, che consentirà di effettuare il rimborso dei contributi ai datori di lavoro; lo rende noto l’INPS con il messaggio n. 24199 del 21 dicembre 2011. I crediti a favore del datore di lavoro si possono generare per versamenti effettuati in eccesso rispetto al dovuto o a duplicazioni di versamento relativamente ad uno stesso trimestre per uno stesso lavoratore. Le istanze di rimborso devono essere inviate tramite i punti di pagamento aderenti al circuito Reti Amiche (tabaccai e filiali Unicredit) alla Direzione Centrale Entrate che ne curerà l’esito direttamente con Lottomatica e la banca. Nel caso in cui siano presenti scoperti contributivi, prima di procedere con il rimborso è necessario che il datore di lavoro regolarizzi la propria posizione.


Partecipa alla discussione sul forum.

Chiarimenti INPS sul rimborso della contribuzione per lavoro domestico


Dal prossimo mese di gennaio 2012 partirà la procedura informatizzata volta alla gestione delle differenze contributive dei lavoratori domestici, che consentirà di effettuare il rimborso dei contributi ai datori di lavoro; lo rende noto l’INPS con il messaggio n. 24199 del 21 dicembre 2011. I crediti a favore del datore di lavoro si possono generare per versamenti effettuati in eccesso rispetto al dovuto o a duplicazioni di versamento relativamente ad uno stesso trimestre per uno stesso lavoratore. Le istanze di rimborso devono essere inviate tramite i punti di pagamento aderenti al circuito Reti Amiche (tabaccai e filiali Unicredit) alla Direzione Centrale Entrate che ne curerà l’esito direttamente con Lottomatica e la banca. Nel caso in cui siano presenti scoperti contributivi, prima di procedere con il rimborso è necessario che il datore di lavoro regolarizzi la propria posizione.


Partecipa alla discussione sul forum.