Cfc: cambia la tassazione sugli utili

È stata risolta la questione interpretativa relativa alla distribuzione degli utili pregressi distribuiti dai Paesi che in base alle nuove regole rientrano nelle Cfc di cui all’art. 167, comma 4 del Tuir. Con la nuova norma introdotta nella legge di bilancio 2018, è stato disposto che non si considerano provenienti da società residenti black list gli utili percepiti a partire dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e maturati in periodi di imposta precedenti nei quali le società partecipate erano residenti o localizzate in Stati o territori non inclusi nel Dm 21 novembre 2001. E’ inoltre stabilito che l’applicazione del regime di esclusione al 95% vale anche per gli utili maturati in periodi successivi a quello in corso al 31 dicembre 2014 in Stati o territori non a regime privilegiato e, in seguito, percepiti in periodi d’imposta in cui risultino integrate le condizioni per l’applicazione dell’articolo 167, comma 4, del Tuir.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it